QuiFinanza
QuiFinanza
Prestiti personali  |  Cessione del quinto  |  Prestiti auto  |  Crediti revolving  |  Consolidamento debiti  |  Guide e strumenti
powered by PrestitiOnline

Prestiti: gli italiani ne approfittano per ristrutturare

17/05/2016

Come già discusso qualche settimana fa, le famiglie italiane riprendono ad acquistare, e, soprattutto, a comprare a rate. A rilevarlo è l’indagine mensile dell’Osservatorio di Prestitionline.it che analizza tutte le informazioni relative ai finanziamenti richiesti dai risparmiatori ed erogati dalle banche.

Se si vogliono avere maggiori prestito personale, PrestitiOnline mette a disposizione dei clienti delle comode guide da consultare in modo semplice e veloce.

Dall’analisi emerge che la finalità più concessa è quella per la ristrutturazione della casa con il 34%, seguita dall’auto usata con il 21,8% e dall’arredamento con il 16%. L’exploit dei primi è da attribuire agli attuali bonus casa emanati dal Governo, mentre per le vetture di seconda mano c’è da evidenziare l’ottimo momento di tutto il settore dell’automotive.

Anche dal lato della domanda la percentuale più alta la fa segnare il prestito per ristrutturare casa, con il 22,3%. Leggermente più in basso troviamo i finanziamenti per disporre di liquidità, con il 18,4%, e quelli per acquistare una quattroruote usata, con il 19,5%. Le richieste sono in rialzo rispetto a quelle rilevate nel 2006, quando le quote si attestavano rispettivamente al 18,2%, 19,8% e 10,7%. E' bene ricordare che su PrestitiOnline è possibile richiedere un preventivo per prestito auto, usufruendo così dei tassi più convenienti sul mercato.

La durata del finanziamento preferita dai clienti è di 60 mesi con il 19,5% delle richieste, seguito da quello a 7 anni, con il 17,7%, e a 3 anni, con il 15,6%, mentre solo il 9,1% della domanda prevede un arco temporale di 72 mesi e soltanto l’8,5% di 24 mesi. Per i prestiti effettivamente erogati l’Osservatorio rileva che il 19,6% è concesso a 60 mesi, seguito dal 15,3% a 36 mesi e dal 15,2% a 48 mesi.

Con riferimento all’importo medio, si rileva un andamento diverso tra la somma domandata e quella erogata. Entrambi sono lontani dai valori registrati nel periodo pre-crisi, ma durante l’anno in corso solo i finanziamenti effettivamente concessi hanno fatto segnare un ammontare più alto rispetto alla seconda parte del 2015. Per quelli richiesti infatti si è passati dai 10.920 ai 10.836 euro, mentre per i prestiti erogati dagli 11.471 agli attuali 11.746 euro.

Il dato sulle caratteristiche dei richiedenti evidenzia che più di tre quarti delle domande (il 76,2%) arrivano da lavoratori occupati a tempo indeterminato, la restante parte si suddivide tra i lavoratori autonomi,13,5%, i liberi professionisti, 2,7%, e altre categorie di professioni. Per quanto riguarda i finanziamenti effettivamente erogati, la percentuale degli occupati a tempo indeterminato sale all’83,9%.

Infine, analizzando i tassi medi applicati al finanziamento si nota che le percentuali del 2016 sono le più basse degli ultimi quattro anni, attestandosi sui livelli del biennio 2007-2008. Per i crediti finalizzati e personali l’interesse è rispettivamente del 9,25% e 10,65%, mentre le migliori offerte online si attestano al 6,3%.

Per avere un’idea delle condizioni di mercato dei finanziamenti personali basta effettuare una simulazione su PrestitiOnline.it, il portale tramite cui è possibile comparare le offerte dei vari istituti e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Al 17 maggio il prestito più conveniente per una richiesta di 10.000 euro da restituire in 84 mesi, da parte di un impiegato quarantenne residente a Milano che vuole acquistare un’auto nuova o a chilometro zero, è quello di Rat@web che con Credito Personale propone una rata mensile di 146,09 euro. Il Tan fisso è del 6% e il Taeg del 6,25%, mentre l’unica spesa da sostenere è di 16 euro per l’imposta di bollo che sarà addebitata sulla prima rata. L’importo totale del prestito alla fine dei 7 anni ammonta a 12.229,19 euro.

Condizioni simili, con zero spese di istruttoria e incasso rata, vengono applicate anche alla soluzione Credito Auto di Findomestic Banca, per cui la quota da versare mensilmente è di 146,33 euro; il Tan è del 6,05% e il Taeg del 6,22% mentre la somma da restituire nell’arco degli 84 mesi sarà di 12.291,33 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti: gli italiani ne approfittano per ristrutturare Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Numero verde 800-97.97.90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio