QuiFinanza
QuiFinanza
Prestiti personali  |  Cessione del quinto  |  Prestiti auto  |  Crediti revolving  |  Consolidamento debiti  |  Guide e strumenti
powered by PrestitiOnline

Strategia finanziaria: alcune dritte

9/01/2015

strategia finanziaria

La strategia finanziaria si concretizza con la gestione finanziaria, che comprende operazioni che consentono di acquisire il capitale di debito, di programmare la modalità del suo rimborso, di attuare forme di finanziamento e di coordinare le operazioni riguardanti sia il pagamento che l'incasso.

Per poter scegliere le forme di finanziamento idonee alle proprie necessità come prima cosa si deve determinare il fabbisogno finanziario, sia lordo che netto, ed ottimizzare la struttura finanziaria.

Il fabbisogno finanziario rappresenta l'insieme delle risorse economiche necessarie per organizzare e gestire le proprie necessità economiche. Per quantificare tale fabbisogno si dovrà attuare un processo di pianificazione per individuare gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi strategici a medio e lungo termine ed un processo di programmazione mediante la compilazione del budget finanziario, ovvero un documento di programmazione dei movimenti finanziari e, nello specifico, dei flussi di cassa determinati da tutte le operazioni di gestione. Dalla compilazione del budget emergono i bisogni economici e le eventuali eccedenze da poter investire.

Dopo aver individuato il reale fabbisogno economico sarà indispensabile scegliere le fonti di finanziamento necessarie alla sua copertura. A tale scopo si dovranno analizzare le opportunità offerte dal mercato finanziario e confrontarle con le proprie caratteristiche strutturali e funzionali. La scelta dovrà tener conto delle relazioni esistenti tra gli impieghi e le fonti di finanziamento, pertanto le risorse finanziarie utilizzate dovranno essere conformi al tipo di fabbisogno. Se questo è destinato ad investimenti a breve termine, si dovranno attuare finanziamenti con la stessa scadenza, mentre se è destinato a investimenti a lungo termine anche le fonti dovranno essere a lunga scadenza.

Le fonti di finanziamento possono essere a breve o a medio-lungo termine e possono ricondursi a fonti di capitale proprio e/o di risparmio o a fonti di capitale di credito costituito da debiti verso terzi, finanziamenti ottenuti da istituti bancari, prestiti da privati o da obbligazionisti e molto altro.

Per accedere ai debiti di finanziamento concessi da enti creditizi quali mutui ipotecari, anticipi su fatture o titoli , sconto cambiari, finanziamenti in conto corrente, fidi, leasing, factoring, confirming e quant'altro, sarà necessario valutare alcune strategie da attuare prima di sottoscriverli. Sarà prioritario analizzare la scadenza del finanziamento rapportandola alle proprie capacità di copertura ed all'inflazione che può rendere complesso l'accesso a debiti con durate molto lunghe. Successivamente si dovranno considerare i diversi canali attraverso i quali il denaro affluisce. Sarà preferibile optare per una forma di finanziamento tramite canale indiretto, ossia rivolgendosi ad enti creditizi in quanto hanno un elevato grado di sicurezza in relazione al buon fine del prestito, sono in grado di calcolare i rischi inerenti ad ogni concessioni di credito, di selezionare gli impegni e di assumere una funzione monetaria.

Fondamentale sarà confrontare le condizioni applicate dai diversi enti creditizi, ponendo molta attenzione alle date di scadenza delle rate del prestito, al tasso d'interesse applicato, agli oneri bancari da pagare e ad ogni altro costo aggiuntivo legato alla pratica di finanziamento.

Un'altra strategia da mettere in pratica con la finalità di avere accesso ad un prestito in modo più veloce e, spesso, anche a condizioni più favorevoli, è quello di dimostrare di essere possessori di beni materiali e, nel caso di aziende, di avere un patrimonio solido con elementi attivi quali le disponibilità liquide, quelle finanziarie e quelle immobiliari che evidenziano il buon funzionamento aziendale e la sua solvibilità. 

Pertanto, si può concludere che quando non si hanno a disposizione fonti di capitale proprio, le forme di finanziamento rimangono i soli mezzi per soddisfare sia le esigenze connesse ad operazioni a carattere straordinario, come l'ampliamento di un'azienda, che quelle legate alle gestione ordinaria, come la necessità di acquistare beni mobili o immobili. Di conseguenza, le strategie finanziarie diventano un vero e proprio mezzo per tutelarsi nel mondo dei prestiti.

A cura della Redazione
Come valuti questa notizia?
Strategia finanziaria: alcune dritte Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Numero verde 800-97.97.90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio